Registro Pubblico delle Opposizioni

La regolamentazione del marketing telefonico e cartaceo
D.P.R. n. 178/2010 e successive modificazioni

Conosci i tuoi diritti

Cambia la normativa, cambiano i diritti per i cittadini

L’istituzione del Registro Pubblico delle Opposizioni, telefonico prima (D.P.R. n. 178/2010) e cartaceo dopo (D.P.R. n. 149/2018), ha introdotto delle significative modifiche alla normativa che regolamenta il settore del marketing.

Attualmente l’utilizzo dei dati presenti negli elenchi telefonici pubblici per finalità commerciali – numeri di telefono ed eventuali indirizzi postali associati – è consentito esclusivamente previo verifica da parte dell’operatore di telemarketing delle liste di potenziali contatti presso il Registro Pubblico delle Opposizioni. Il Gestore del RPO provvede a eliminare da tali liste i riferimenti di coloro che hanno manifestato l’opposizione al trattamento, ovvero alla ricezione della pubblicità telefonica e cartacea, iscrivendosi al servizio.

Ad ogni modo l’utilizzo dei numeri di telefono presenti negli elenchi telefonici pubblici per l'invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, pur se verificati con il RPO, è ammesso solo tramite il contatto di un operatore umano e pertanto, in assenza di consenso dell’interessato, non è consentito l’uso di sistemi automatizzati di chiamata.

L’utilizzo dei numeri non presenti negli elenchi telefonici pubblici (numeri “riservati”) per finalità di telemarketing, invece, è consentito con il consenso dell’interessato, ad esclusione di limitate eccezioni disciplinate dalla normativa di riferimento.

La Legge n. 5/2018 ha esteso l’ambito di applicazione del RPO a tutti i numeri riservati, inclusi i cellulari, prevedendo, in seguito all’iscrizione al servizio, l’annullamento dei consensi al telemarketing precedentemente conferiti dai cittadini, oltre al divieto di cessione dei nuovi consensi a terzi. Il RPO esteso sarà operativo dopo l’emanazione del Regolamento attuativo, che definirà il funzionamento e i tempi tecnici di realizzazione del nuovo servizio. 

Per agevolare i cittadini nella conoscenza della regolamentazione del settore attualmente in vigore e per supportarli nelle segnalazioni di eventuali trattamenti illeciti dei dati personali, questa sezione rende disponibili:

  • le procedure da seguire in caso di violazione del diritto di opposizione
  • i riferimenti normativi in materia di privacy e regolamentazione dell’attività di telemarketing

 

PROCEDURE DA SEGUIRE IN CASO DI SOSPETTO TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI PERSONALI

  1. Se hai esercitato il diritto il opposizione alla pubblicità tramite il Registro e continui a ricevere pubblicità indesiderata tramite telefono o posta cartacea, assicurati che:
    • l’iscrizione sia avvenuta con successo: Il modo più immediato per verificare l’avvenuta iscrizione è chiamare il nostro numero verde 800 265 265 dall'utenza a cui si riferisce la richiesta 
    • siano trascorsi 15 giorni dall'opposizione telefonica o 30 giorni dall'opposizione postale: periodi massimi, consentiti dalla legge, entro cui gli operatori di telemarketing devono necessariamente aggiornare le proprie liste di contatti recependo le opposizioni espresse dai cittadini
    • non sia stato dato il consenso al trattamento dei propri dati per finalità di marketing a soggetti terzi che utilizzano fonti diverse dagli elenchi telefonici pubblici. Tale consenso potrebbe essere stato raccolto, per esempio, durante la stipula di contratti con le aziende dalle quali sono stati acquistati prodotti o servizi oppure durante la sottoscrizione di tessere di fidelizzazione cliente, raccolta punti, eccetera
  2. Se hai esercitato il diritto il opposizione alla pubblicità tramite il Registro, ma hai conferito il consenso al trattamento dei dati personali per finalità di marketing a un soggetto terzo da cui ricevi contatti indesiderati, ricordati che:
    • l’operatore di telemarketing ha l’obbligo, su richiesta dell’utente, di comunicare da quale fonte sia stato estratto il suo numero di telefono e/o l'indirizzo di posta associato
    • ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, è possibile revocare il consenso dato a terzi per finalità di marketing diretto. Il Garante Privacy ha reso disponibile un apposito modulo da compilare e inviare al titolare del trattamento dei dati per esercitare il diritto di opposizione alle chiamate commerciali.
  3. Cosa fare se ritieni di ricevere in modo illegittimo telefonate pubblicitarie o posta cartacea indesiderata:

Tabella normativa sul trattamento dei dati personali

Decreto Legislativo 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" - testo coordinato con le modifiche del Decreto Legislativo 101/2018 recante Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679
Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio "relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE"
Legge 5/2018 "Nuove disposizioni in materia di iscrizione e funzionamento del registro delle opposizioni e istituzione di prefissi nazionali per le chiamate telefoniche a scopo statistico, promozionale e di ricerche di mercato. (18G00021)" 
Legge 124/2017 "Legge annuale per il mercato e la concorrenza. (17G00140)" 
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 262 del 20 settembre 2012 "Applicabilità alle persone giuridiche del Codice in materia di protezione dei dati personali a seguito delle modifiche apportate dal d.l. 201/2011"
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 474 del 6 dicembre 2011 - Stop alle telefonate "mute"
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 230 del 15 giugno 2011 "Titolarità del trattamento di dati personali in capo ai soggetti che si avvalgono di agenti per attività promozionali"
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 173 del 5 maggio 2011 "Proroga dei termini per l’adempimento delle prescrizioni del provvedimento del 24 febbraio 2011 recante modelli di informativa e di richiesta"
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 073 del 24 febbraio 2011 "Modelli di informativa e di richiesta di consenso al trattamento  dei dati personali relativi agli abbonati ai servizi di telefonia fissa e mobile"
Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali n. 016 del 19 gennaio 2011 “Prescrizioni per il trattamento di dati personali per finalità di marketing, mediante l'impiego del telefono con operatore, a seguito dell'istituzione del registro pubblico delle opposizioni”
Codice di Condotta sottoscritto dagli Operatori di telemarketing "Norme per la regolamentazione del trattamento dei dati estratti dagli elenchi di abbonati per fini di telemarketing mediante il telefono" - gennaio 2010
D.P.R. 178/2010 “Regolamento recante istituzione e gestione del registro pubblico degli abbonati che si oppongono all'utilizzo del proprio numero telefonico per vendite o promozioni commerciali. (10G0201)”
Legge 166/2009 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee. (09G0180)"
D. Lgs 196/2003“Codice in materia di protezione dei dati personali”
Direttiva 2002/58/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio “relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche”

Fondazione Ugo Bordoni
Ministero dello Sviluppo Economico

Copyright (c) 2010-2019 Fondazione Ugo Bordoni - Codice fiscale 97201200587. Tutti i diritti riservati.


Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!